Come abbinare la Malvasia di Salina


Come abbinare la Malvasia di Salina

Un profumato nettare dal colore ambrato, con preziosi riflessi dorati e un retrogusto che richiama la dolcezza del miele: cosa si potrebbe chiedere di più a un vino? Assolutamente nulla! Tra leggenda e tradizione la Malvasia di Salina ha conquistato un posto di rilievo nel cuore degli appassionati di enogastronomia. Parliamo del frutto di un vitigno antichissimo di origine greca che ha trovato nella più fertile delle isole Eolie la sua perfetta collocazione e qui, grazie alla delicatezza del clima, cresce rigoglioso come in nessun’altra parte del mondo. Ma come abbinare la Malvasia di Salina? Quali sono gli alimenti che meglio si sposano con questo vino liquoroso? Scopriamolo insieme!

Malvasia e dessert: un binomio vincente

Essendo un vino liquoroso la Malvasia di Salina è perfetto  con i dolci, in particolar modo quelli secchi a base di mandorle, in quanto riesce a non coprirne il sapore ma a esaltarlo in pieno. Una tradizione culinaria tramandata dagli abitanti del luogo è quella di immergere le pesche in questo gustoso vino e sorseggiarlo dopo qualche minuto:  una vera e propria esplosione di bontà!

La Malvasia è ottima anche con il cioccolato, usato sia nei ripieni che abbinato ai dolci di produzione locale, come è facile appurare partecipando alle varie degustazioni proposte sull’isola. Quello che riscuote maggior successo tra i più golosi è senza dubbio il tiramisù alla Malvasia, in cui al caffè si aggiunge un po’ del prezioso vino: il risultato è veramente sublime!

Come abbinare la Malvasia di Salina con cibi salati

Finora si è parlato solo di abbinamenti “dolci”, ma in realtà, pur trattandosi di un vino liquoroso, la Malvasia può accompagnare anche le altre pietanze!

Come abbinare la Malvasia di Salina con cibi salati? Potrete servirla, ad esempio, come aperitivo insieme a un tagliere di formaggi misti (di qualunque stagionatura),  la cui bontà verrà oltremodo arricchita dalle note aromatiche della bevanda.

Gli esperti sostengono che sia ottima anche con la carne bianca, sia come bevanda di accompagnamento che come ingrediente per cucinarla; un tipico piatto dell’isola, infatti, è il coniglio farcito con pere e Malvasia e chiunque l’abbia assaggiato assicura che si tratta di una vera e propria prelibatezza. Per gli amanti dell’azzardo e dei contrasti, segnaliamo poi che è possibile gustarla anche insieme al pesce, in particolare con la calamarata. 

Consigli e curiosità

La Malvasia di Salina è un vino perfetto per l’estate, in quanto ha un sapore intenso e brioso, lontano dalla pesantezza e corposità del rosso tradizionale, ma anche dalla leggerezza estrema di tanti bianchi, che si spengono a contatto con i sapori forti.

Sebbene sia nato per accompagnare i dolci, come abbiamo visto, è molto versatile e vi potrete sbizzarrire sperimentando  abbinamenti del tutto personali.

Una curiosità un po’ macabra che lo riguarda si può apprendere direttamente dai libri di storia: si racconta che nella seconda metà del XV secolo il fratello del re Edoardo IV venne giustiziato per tradimento e condannato a morire annegato in un barile del vino che più amava, proprio la Malvasia di Salina!

Per ulteriori informazioni, ti consigliamo di dare un’occhiata a questo approfondimento sulla Malvasia di Salina.

 

 

C'è 1 comment

Add yours